18/06/2013

1AG - Incontro Segretari Entità - lunedì 17

 

2013-08-18 1AGsegretari


La riunione è iniziata con la celebrazione Eucaristica presieduta da P. Heru Ismadi in cui è stata proclamata la parola di Dio 2Cor 6,1-10 e Mt 5,38-42. Nell’omelia il Segretario Generale ha ribadito che gli strumenti hanno la loro finalità secondo le situazioni. Il servizio del segretario ha la sua importanza come missione; dove si incontrano sofferenze che si cambiano in gioia perché si è disponibili a lavorare per il Regno del S. Cuore.

Nella grande sala il P. Generale ha salutato i presenti in quanto ognuno rispecchia la realtà ove vive. Siamo Chiesa che si deve aprire la mondo. I segretari sono un canale importante al servizio della missione, come comunione per la Congregazione. Inoltre presenta P. Rinaldo Paganelli, come moderatore di questa sessione d’incontri, e i suoi più stretti collaboratori: il Segretario Generale P. Ismadi Heru e il vice Segretario Fr. Garcίa Murciego, Roberto.2013-08-18 1AGsegretari3

Quest’ultimi prendono la parola sintetizzando l’importanza del ruolo dei segretari nella preparazione dei consigli, dei capitoli, delle assemblee non come servizio tecnico ma come espressione della sua spiritualità, e missionarietà che si esplica nel “Sint Unum” caro al Fondatore.

P. Van den Hegel, Jonh ha sottolineato l’importanza del potere della Parola, come comunicazione, “in primis” orale e poi scritta, la quale rappresentava l’imperatore nei luoghi lontani anche se non era presente. I mezzi di comunicazione moderni favorizzano la comunicazione e rafforzano il potere della parola. Gli archivi sono una miniera di notizie che fanno capire la storia della Congregazione, come singolo confratello e come insieme di persone.

2013-08-18 1AGsegretari2P. Tullio Benini ha presentato la dimensione spirituale e missionaria del segretario. In riferimento alla nostra Regola di Vita. L’importanza di collaborazione con il Superiore come servizio, come collegamento tra le varie realtà della Congregazione e della Chiesa locale. Il Segretario è parte integrante della Curia e del suo gioco di squadra, per animare, per favorire il dialogo, le relazioni e la comunione. Sempre pronto a ricevere tutti. Il relazionarsi con il Superiore e il Consiglio non è un servizio freddo e burocratico, che può procurare un isolamento, ma espressione di comunione e di dialogo continuo. Inoltre il Segretario deve essere memoria attiva, i vari Consigli e per il lavoro specifico del Superiore con i confratelli e con le comunità.

I Segretari delle PHI, MAD, POL hanno presentato una breve relazione del loro lavoro che in fondo rispecchiano un po’ l’esperienze di tutte le realtà dove la Congregazione è presente.

Nella seconda parte della giornata ci sono stati lavori dei gruppi linguistici:

“I compiti, le difficoltà dei segretari e le prospettive di lavoro”.


Guarda le foto del benvenuto

Guarda tutte le foto