Ti trovi in:Archivio»1AG - Incontro dei Rettori: 11 aprile
11/04/2013

1AG - Incontro dei Rettori: 11 aprile

Metting-Rectors-April-11 16

Foto del giorno


Incontro dei Rettori: 11 aprile


Trattando di una Ratio formationis, il primo tema, messo in agenda per questa giornata, appare insolito. Il p. Aquilino Mielgo, infatti, ha tenuto un’ampia relazione su “L’economia e la formazione”.Metting-Rectors-April-11 2 Volendo favorire la crescita di personalità adulte e responsabili, occorre completare la formazione umana, intellettuale e spirituale nei nostri scolasticati anche con questi aspetti pratici, che fanno riferimento alla vita concreta, all’esercizio del voto di povertà e alla condivisione dei beni. Nella discussione plenaria si è fatto riferimento alla vita pratica nelle nostre Entità, con i suoi inevitabili risvolti economici, e agli stili di vita che i religiosi rischiano di assumere se non si rendono partecipi e corresponsabili, fin dalla formazione iniziale, della gestione delle attività. Una buona gestione, condivisa dalla comunità, riesce a provvedere alla vita di tutti i confratelli, sostiene la missione della Congregazione, permette di crescere nella solidarietà con i più poveri.

Metting-Rectors-April-11 14

Nel pomeriggio il p. Stefan Tertunte ha introdotto un altro tema: “Formazione all’impegno sociale, secondo la sensibilità dehoniana”. Le condizioni sociali della gente del suo tempo toccarono profondamente la sensibilità di p. Dehon e divennero una vera passione, che lo spinse a interessarsi delle questioni politiche ed economiche, a predicare la dottrina sociale della Chiesa, a scrivere sulle riviste, a fondare istituzioni. L’impegno sociale a favore degli operai e dei poveri fu per lui “un modo di abitare il mondo (stile di vita)” e appartiene al carisma dell’Istituto religioso da lui fondato. Pertanto questo “stile di vita” deve essere trasmesso con più forza nella sana tradizione formativa della Congregazione, attualizzandolo nei differenti contesti sociali. L’affermazione del Card. Bergoglio, alla vigilia della sua elezione a papa, “La Chiesa è chiamata ad uscire da se stessa e andare alle periferie” è un’ulteriore conferma che incoraggia i dehoniani a seguire con una fedeltà dinamica l’esempio del fondatore, operando una felice sintesi tra spiritualità e impegno sociale.

Metting-Rectors-April-11 8