Ti trovi in:Home Page»24CG: Dalle elezioni del generale alle linee guida generali
23/07/2018

24CG: Dalle elezioni del generale alle linee guida generali

24GC 23-07_3

La prima settimana del Capitolo Generale è stata dedicata al processo di elezione, compreso la discussione sulla realtà attuale della Congregazione. Ora, i delegati capitolari rivolgono la loro attenzione verso il futuro. Come possono i Dehoniani rispondere alle aspettative del mondo di oggi? Quali priorità dovrebbero guidare l'amministrazione generale durante questi sei anni di governo?

Nel corso dei prossimi giorni il Capitolo ascolterà i rapporti dei settori della Vocazione e Formazione, dell'Evangelizzazione, della Spiritualità e Identità, della Missione, e delle Strutture della Congregazione. Dopo ogni rapporto, i delegati si incontrano in piccoli gruppi per discutere su quanto ascoltato.

Foto-galery IT


Vocazioni e Formazione

P. Léopold Mfouakouet scj, ha parlato di questo settore. L'ultimo Capitolo Generale ha incoraggiato la promozione all'internazionalità a tutti i livelli di formazione. Alcune entità hanno lavorato insieme per creare scolasticati internazionali. Altre hanno accolto studenti internazionali per partecipare a vari programmi. A livello generale, un programma della durata di nove mesi è stato offerto ai formatori e per coloro che si preparano ad assumere il ruolo di economi.

I temi comuni sono stati ascoltati nei rapporti dei piccoli gruppi di lavoro. La formazione è di vitale importanza, specialmente la formazione iniziale; la maggior parte dei delegati è del parere che la formazione iniziale dovrebbe essere fatta nell'entità di appartenenza degli studenti. Molti hanno chiesto un maggior sviluppo dei formatori a tutti i livelli.

24GC 23-07_7

"Noi formiamo le persone ai più alti livelli per gli studi della Scrittura e del Diritto Canonico, aspettandoci da loro che ottengano una licenza o un dottorato", ha affermato uno dei delegati. "Mentre offriamo un corso di nove mesi per i formatori; non è abbastanza". Molti suggeriscono che i formatori abbiano almeno due anni di formazione che includano anche un "accompagnamento", cioè che il formatore sia accompagnato nel suo percorso formativo così come ci si aspetta che accompagni uno studente in formazione.

L'internazionalità continua a essere una priorità nella formazione, e comprende il desiderio per i Dehoniani si conoscere più lingue. Alcuni hanno messo in discussione il fatto che l'italiano sia la lingua principale per i programmi di educazione, anche quando essi sono tenuti a Roma. Molte entità, specialmente in Asia, usano l'inglese come lingua comune. Non sarebbe possibile estendere i corsi per i formatori e gli economi alla lingua inglese?

24GC 23-07_1


La Formazione è vitale, ma...

Nonostante la formazione sia vitale, essa non sarebbe necessaria se non ci fossero vocazioni. "Lo sviluppo delle vocazioni deve essere la nostra priorità", ha detto un capitolare facendo il resoconto di quanto fatto nel proprio gruppo di lavoro. I suggerimenti comprendono il collegamento tra la vocazione e il ministero giovanile, attraverso la realizzazione di più incontri giovanili Dehoniani, con la presenza dehoniana nei collegi e nelle università, e un miglior utilizzo dei social-media. "Noi abbiamo un grande 'marchio', ma dobbiamo trovare una maniera più professionale di promuoverlo", ha affermato un altro dei delegati capitolari.

Alcuni hanno suggerito che un segretariato per le vocazioni sia creato a livello generale per animare il ministero vocazionale in tutta la Congregazione. Molti sottolineano la necessità per tutti i Dehoniani di accettare la responsabilità per le vocazioni. Lo sviluppo delle vocazioni non può essere un lavoro assegnato solo ad alcuni.


Evangelizzazione

P. Stephen Huffstetter scj, ha relazionato sul tema dell'evangelizzazione, un settore che comprende l'educazione, la giustizia e pace, e il ministero parrocchiale. Egli ha chiesto ai delegati di discutere riguardo vari temi nei gruppi di lavoro, parlando anche della Conferenza Generale di Manila che non si è potuta svolgere quest'anno, come era previsto. La conferenza, il cui tema era incentrato sulla dimensione del carisma dehoniano, dovrebbe essere riprogrammata?

24GC 23-07_4

Oltre a una possibile conferenza, come può la Congregazione affrontare meglio le preoccupazioni riguardanti la Giustizia e Pace? P. Steve fa notare che la maggior parte delle congregazioni religiose delle dimensioni dei dehoniani, hanno un direttore di Giustizia e Pace a tempo pieno. Dovrebbero considerare una simile possibilità anche i Dehoniani? In caso affermativo, questa persona dovrebbe essere presente a Roma, o potrebbe animare questo settore anche rimanendo nella propria entità?

P. Steve ha parlato anche dell'educazione e del ministero parrocchiale. Un team di educatori formato da sette persone è stato creato a livello generale. "Questo educatori vogliono fare qualcosa in più che creare una rete di scambio di informazioni; essi vogliono arrivare al cuore della nostra pedagogia", ha detto p. Steve. Quali sono le caratteristiche comuni dell'istruzione sotto l'ombrello del carisma Dehoniano? Al tempo stesso, cosa serve per far sì che una parrocchia sia dehoniana?

24GC 23-07_6

Di nuovo i delegati si sono incontrati nei gruppi. Riguardo la dimensione sociale del carisma Dehoniano, molti hanno detto che c'è bisogno di qualche tipo di struttura organizzativa, sia a livello generale e sia a livello continentale. Molti sono del parere che la conferenza generale dovrebbe essere riformulata o che il suo tempa venga affrontato in altro modo.

C'è stato un grande sostegno per il lavoro della commissione educativa, ma sentimenti contrastanti riguardo alla partecipazione a un'altra conferenza internazionale sull'istruzione. La conferenza del 2014 a Valencia ha suggerito diverse iniziative, tra cui lo sviluppo di una rete educativa. Alcuni ritengono che si tratti di compiti che dovrebbero essere perseguiti prima che venga stabilita un'altra conferenza.


La Messa di Ringraziamento

Domenica 22 luglio, i delegati capitolari hanno fatto una pausa dai lavori del capitolo e hanno celebrato una Messa di Ringraziamento nella Basilica di San Giovanni in Laterano. P. Leone Dehon è stato ordinato in questo basilica nel 1868. Il superiore generale ha presieduto la messa. Sull'altare era insieme ai membri del nuovo Consiglio Generale eletto, compreso p. Levi dos Anjos Ferreira scj, che è arrivato a Roma in tempo per unirsi alla Messa con gli altri dehoniani.

La messa è stata trasmessa in diretta da TeleDehon. Clicca qui per vedere il video.

24GC 23-07_8

24GC 23-07_2