Ti trovi in:Home Page»1AG - Visita nella Comunità di Sant’Egidio
01/12/2015

1AG - Visita nella Comunità di Sant’Egidio

2015-11-28 21.17.36

Sabato 28 novembre la curia generale si è incontrata con la Comunità di Sant'Egidio. Momento fraterno segnato dalla preghiera e dalla condivisone della cena. Alle 20 abbiamo partecipato alla messa prefestiva della comunità, ben curata e coinvolgente. Nell'occasione c'è stata la presa di possesso della Basilica di Santa Maria in Trastevere del Cardinale Loris Capovilla, già segretario di Giovanni XXIII. Papa Francesco oltre che cardinale l'ha voluto titolare della basilica. Non potendo essere presente, a motivo dei suoi cento anni di età ha fatto pervenire un saluto dove ci ha riportato a sentire l'aria conciliare e il vento dello Spirito che in quegli anni ha soffiato sulla chiesa. Intensa la partecipazione della comunità, accompagnata da canti capaci di dare il tono di festa entro la ricca cornice dei mosaici che arricchiscono la splendida abside della basilica. Tutto ha orientato verso l'attenzione alle fatiche di un mondo che è abitato da molti poveri, in particolare la concretezza della preghiera dei fedeli ha fatto sentire l'internazionalità e la cattolicità di una chiesa attenta a chi ha più bisogno.

2015-11-28 19.48.33


2015-11-28 19.57.14


2015-11-28 19.58.35

Dopo la celebrazione abbiamo fatto visita ai locali della comunità ricavati da un antico monastero delle carmelitane. I luoghi ora parlano delle trattative che sono state fatte con diversi stati per riportare pace in luoghi martoriati. Un fascino particolare arriva dalla sala nella quale, grazie alla comunità, si è firmata la pace per il Mozambico.

2015-11-28 21.14.52


2015-11-28 21.16.08

È seguita la cena nel ristorante "Da Amici", gestito dalla comunità. Il parroco don Marco e il professor Gianni Labella ci hanno aiutato a conoscere qualcosa di più del servizio che fanno in favore di chi è meno fortunato. Ora la comunità è presente in 65 paesi, con gruppi più o meno numerosi, conta 50 presbiteri ed ha attivato svariati servizi di assistenza e aiuto ai più poveri. Parlando con loro si è sentito che realmente i poveri hanno tanto da donare, cambiano il modo di essere, avvicinano il vangelo alla storia, spalancano nuove possibilità di azione e di riflessione.

2015-11-28 21.20.42


2015-11-28 21.23.32


2015-11-28 21.38.00 kopia


2015-11-28 23.22.50